Spazzole e pettini per capelli sempre perfetti

I capelli rappresentano una delle principali armi di seduzione delle donne. Dedicare la giusta attenzione alla loro cura quotidiana si rivela essenziale per garantirne la salute nel lungo periodo. Se shampoo, creme ristrutturanti, balsamo, impacchi e maschere sono fondamentali, altrettanto importante è il ruolo svolto da spazzole e pettini. Usati regolarmente, infatti, contribuiscono ad eliminare la tensione e lo stress dai capelli. Il mercato propone anche spazzole che, passate sulla chioma, rilasciano ioni eliminando l'effetto elettrico. La scelta deve essere ponderata, in quando ogni tipologia di capello richiede l'accessorio più adatto. Le donne con i capelli lisci possono ricorrere ad una spazzola dotata di setole fitte, meglio se in legno o, comunque, realizzate con materiali naturali, capaci di rendere i capelli setosi e lucidi.

Scegliere le spazzole in base al tipo di capello

Prima di procedere all'acquisto valutare la lunghezza dei capelli; capelli lisci corti richiedono una spazzola dotata di denti dalla media lunghezza, in grado di massaggiare la cute. Con l'aumento della lunghezza dei capelli, maggiore dovrà essere la base dell'accessorio. Se l'intenzione è quella di donare volume, un ottimo strumento è rappresentato dalla spazzola a rullo (oppure rotonda), da impiegare assieme al phon. Anche i modelli termici, con ghiera in metallo e setole in nylon, permettono di lisciare con ancora maggiore efficacia i capelli. Particolare cura deve essere riservata ai capelli fini, che tendono a spezzarsi con estrema semplicità; in questo caso, sono consigliate spazzole dotate di setole morbide. Preferire setole naturali, come quelle in cinghiale, che permettono di lucidare i capelli e, se dotate di cuscinetti d'aria, assicurano un'operazione più delicata. Più gestibili sono i capelli grossi; anche in questo caso preferire spazzole in legno, con la punta arrotondata, rispetto ai modelli in plastica.

I capelli ricci: come riuscire a domarli con un pettine

Sono in molti a ritenere l'abbinamento capelli ricci-spazzola un connubio infelice. In diversi casi, chi porta capelli ricci si limita a pettinarli mentre sono ancora umidi, finendo per acconciarli unicamente con le mani. Una soluzione può essere quella di optare per un pettine, preferibilmente a denti larghi (quelli a denti fitti appiattirebbero i ricci). Se possibile, sceglierlo realizzato in legno, materiale capace di ravvivare le ondulazioni. Utilizzare il pettine su capelli bagnati per non rischiare unicamente di accentuarne l'effetto crespo.